Calcolatore per multiple

Il calcolatore per scommesse multiple sfrutta la potenza delle scommesse multiple con la tecnica delle scommesse sicure per ottenere elevati rendimenti in termini di profitto.

Nel nostro calcolatore per le scommesse multiple con garanzia matematica di vincita dobbiamo indicare una serie di elementi:

  1. Bet amount: E’ l’importo della nostra scommessa combinata, quello che andremo a scommettere presso il nostro bookmaker
  2. Commission % on exchange: E’ la percentuale di commissione personale del sito di exchange che dovremo utilizzare via via che le nostre selezioni risulteranno vincenti. Solo per citare i più famosi siti di exchange nominiamo betfair (attualmente non accetta più nuove iscrizioni dai residenti in Italia) e betdaq.
  3. Bonus %: Se abbiamo giocato una schedina con più eventi che ci danno diritto ad un bonus nel caso essa risulti vincente dobbiamo indicare in questa casella la percentuale del bonus che ci verrà elargito.
  4. Date: E’ la data e l’ora in cui si giocheranno gli eventi. Dovranno essere inseriti in ordine crescente.
  5. Event: E’ la descrizione dell’evento, ad esempio Calcio italiano, Roma – Fiorentina
  6. Bet: E’ la selezione da noi fatta per quell’evento, ad esempio Under 2,5 oppure X, ecc
  7. Back odd: E’ la quota per quell’evento giocato nella schedina multipla
  8. Lay odd: E’ la quota attuale, ossia quella esistente nel momento in cui si gioca la scommessa multipla del “lay” presso il sito di exchange
  9. Bet without hedging?: Sta ad indicare le scommesse senza copertura. Se abbiamo scommesso pochi euro nella nostra multipla possiamo scegliere delle partite all’apparenza “facili” per aumentare il rendimento totale. Sarà in sostanza una scommessa fissa, ad esempio una doppia chance 1X oppure una vittoria in casa all’apparenza sicura.
    Attenzione: Le scommesse senza copertura dovranno essere inserite solo ed esclusivamente come prime selezioni. Se tali fisse non usciranno avremo perso immediatamente l’importo scommesso. E’ quindi da utilizzare solo se l’importo scommesso è piccolo e solo nelle prime selezioni, altrimenti potremmo andare incontro a perdite più ingenti.

Gli eventi da scegliere

A noi non interessa che la nostra multipla risulti vincente in quanto se in una certa fase avremo sbagliato ad indovinare un evento avremo comunque vinto presso il sito di exchange o comunque presso un altro bookmaker nel quale ci siamo ricoperti.
Ciò che importa è che:

  • Gli eventi si svolgano ad intervalli di almeno 3-4 ore l’uno dall’altro per permetterci di agire
  • La prima selezione (senza considerare quelle giocate senza copertura) sia già una surebets, ovvero la quota del back sia più alta rispetto a quella del lay.
  • Le scommesse successive siano (al momento in cui si gioca la multipla) con un back elevato rispetto al mercato, possibilmente già “surebets”.
  • E’ possibile che qualche quota sia inferiore al lay perché variata in giorni successivi. E’ una variabile che è stata presa in considerazione entro certi limiti.

Funzionamento

Una volta inseriti i dati richiesti gli altri valori sono abbastanza intuitivi:

  • Lay amount: E’ l’importo che dobbiamo bancare nel sito di exchange
  • Exposition: E’ l’importo che ci occorre per bancare quel dato evento
  • Total exposition: E’ l’importo che fino ad ora abbiamo investito per quella scommessa nel sito di exchange

Ovvio che dobbiamo avere a disposizione la somma di denaro indicato per poter proseguire nella tecnica.
L’elaboratore utilizzerà una serie di correttivi e determinerà l’importo da bancare considerando il valore della quota, la probabilità della quota del back e quella del lay.
Se la scommessa da noi scelta risulterà sempre in positivo in qualsiasi fase del gioco potremo proseguire altrimenti ci segnalerà che quella multipla non è sicura.
In questo esempio possiamo vedere come nonostante una selezione abbia il back inferiore del lay risultiamo sempre in attivo grazie a ciò che abbiamo accumulato in precedenza.

888.com